Lotta senegalese: il primo torneo si disputa alle porte di Roma

Nella spiaggia libera Hakuna Matata di Ostia l’8 agosto si è tenuto il primo torneo amatoriale di lotta senegalese organizzato dall’ ASD Makro Fitness.

La lotta senegalese, Laamb in lingua Wolof, è una delle lotte più antiche al mondo. Molto seguita in Senegal, la si può definire un insieme di sport e spettacolo: i lottatori sono accompagnati dai griot che suonano i tamburi. Tra i vari riti propiziatori, i lottatori cospargono il proprio corpo con il latte e danzano.

Mentre il sole cocente di Ostia concede un po’ di tregua dai propri raggi alla fine di una calda giornata di agosto, in una piccola arena sulla sabbia, sotto gli occhi rapiti di numerosi curiosi, i lottatori si scontrano in un corpo a corpo sulla sulla sabbia. Mentre i tamburi dettano il tempo suggerendo alla mente ricordi ancestrali, i lottatori si affrontano fino a raggiungere la finale, la cui vittoria va al lottatore Gnabaly.

Allegria, suoni, musica, danze, e la lotta: un’occasione per i ragazzi senegalesi per rendere omaggio alle proprie tradizioni, per dare concretezza al ricordo della loro terra, per riportare alla mente le origini, per non dimenticare la propria dignità.

Foto e testo di Marcello Valeri
(9 agosto 2017)

Leggi anche: