Dal 25.05 al 31.05: FabrianoInAcquerello online

L’undicesima edizione del Convegno Internazionale di Pittura ad acqua su carta, ai tempi del Coronavirus si trasforma in una grande performance online. L’annuale festival FabrianoInAcquarello si svolgerà quest’anno, infatti, unicamente sul canale youtube della manifestazione, dal 25 al 31 maggio.
A seguire, la nota degli organizzatori:
Il mese appena trascorso avrebbe dovuto consolidare il lavoro svolto negli 8 mesi precedenti – lavoro svolto insieme alla amministrazione comunale ed insieme agli oltre 80 paesi del mondo coi quali abbiamo coordinato prima la selezione dei 1450 artisti in mostra, poi la preparazione delle performance artistiche e della valanga di materiali necessari a comporre il catalogo 2020.
E’ stato invece il momento in cui ci siamo smarriti, poi interrogati, poi fatti forza ed in cui le migliaia di messaggi, inviati da tutto il mondo, ci hanno spinto a cercare la via possibile per dare un segno di positività – lo stile e la vision di FabrianoInAcquarello, che dalla sua nascita fa leva sulla sull’incontro, la non competizione, la condivisione artistica, lo impongono.
Lo impone la pressante aspettativa dei migliaia di Artisti che, supportando FabrianoInAcquarello, testimoniano l’appartenenza a una comunità globale solidale, multiforme e senza barriere.
Lo impongono i sacrifici e i numerosi affetti che il virus ha cancellato, senza sconti nel mondo intero, un mondo che deve trovare il coraggio di continuare a progettare anche quando sembra impossibile avere le motivazioni per farlo.

Work in progress

Grandissimi maestri internazionali, con enorme generosità, stanno preparando le performance inedite che saranno base del programma di appuntamenti calendarizzati per il convegno online, l’ultima settimana di maggio, quando ogni giorno saranno pubblicate le dimostrazioni dei Maestri che hanno fatto la storia dell’Acquarello, ma anche di alcuni interessanti artisti emergenti e di alcuni “under trenta” che saranno presentati per la prima volta al pubblico internazionale.
Performance video registrate, meeting virtuali, dimostrazioni di tecnica, conferenze e presentazione del catalogo 2020, rigorosamente in formato digitale dunque, che l’audience internazionale potrà seguire attraverso il web. Nessun incontro reale, ma comunque un appuntamento, che sarà prezioso perché tutti si sentano parte di una comunità artistica viva.
Al momento si sta tentando di procrastinare parte degli eventi di incontro che erano previsti per maggio, alle date de Lo Spirito e La Terra e di Festando la Terra: gli eventi in programma per l’estate/autunno 2020 – rimanderemo invece le esposizioni delle 1400 opere, che sono già tutte a Fabriano, all’edizione di FabrianoInAcquarello che faremo nel 2021.

La storia di FabrianoInAcquarello

FabrianoInAcquarello è il Convegno internazionale di pittura ad acqua su carta che, insieme alla amministrazione della Città di Fabriano, l’Associazione InArte propone dall’anno 2010. Il convegno si è tanto sviluppato negli anni fino a diventare l’appuntamento internazionale nel settore della pittura ad acqua (o acquarello) più atteso momento di confronto di tutte le comunità internazionali contemporanee.
FabrianoInAcquarello fa leva su una comunità artistica internazionale molto vasta ed è apprezzato sia per il valore artistico culturale innovativo, in un settore che è normalmente connotato da estrema tradizione, che per la volontà inclusiva che esso propone e che lo rende unico nel mondo. Fin dalla sua prima edizione FabrianoInAcquarello ha operato infatti con una marcata attenzione all’innovazione della tecnica applicata, al coinvolgimento delle nuove generazioni ed al superamento delle differenze culturali.
Come sempre il convegno è aperto alla partecipazione collettiva senza frontiere. Nel 2020 l’aspettativa era di oltre 2.500 artisti partecipanti, provenienti da 80 paesi del Mondo,  con oltre 1.200 opere selezionate in esposizione e con un catalogo di oltre 1.500 lavori in rappresentanza dell’acquarello  contemporaneo internazionale.
Il convegno ha il patrocinio della Città di Fabriano, Città creativa UNESCO, del MIBACT, della Regione Marche per cui l’evento è parte degli appuntamenti focus per le Arti contemporanee , della Provincia di Ancona, della Fondazione Fedrigoni Fabriano, della Pia Università dei Cartai, della Ass. Palio di S. Giovanni; oltre che di una lunga serie di associazioni ed enti nazionali ed internazionali che partecipano all’appuntamento come partner tecnici, fra essi i Mastri Cartai fabrianesi e la Cartiera Fedrigoni.
L’Ass. culturale InArte che ha ideato il progetto, lavora in squadra con l’amministrazione comunale di Fabriano e con un gruppo di enti pubblici e privati sensibili alla tematica artistica propria della pittura ad acqua, sfruttando il vantaggio di due eccellenze locali conosciute ed apprezzate in tutto il mondo:
– la carta, nello specifico quella destinata al mondo artistico,
– ed il brand industriale “Fabriano” sinonimo di carta da disegno e da acquarello, che ha un valore di prestigio internazionale grazie alla locale cartiera industriale (originariamente Miliani / oggi Fedrigoni) e ad un numero di cartiere artigiane che da Fabriano distribuiscono la carta in tutto il mondo.