Musei in Musica: un lungo weekend nella Capitale

musei in musicaProgetti per il ponte. Dal 6 all’8 dicembre sarà un lungo weekend di iniziative culturali promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Dal sabato al lunedì per scoprire il patrimonio artistico e l’offerta culturale della Capitale, immergendosi nelle atmosfere suggestive di siti prestigiosi e ricchi di fascino.
Sabato 6 dicembre dalle 20.00 alle 02.00 torna la VI edizione di MUSEI IN MUSICA. L’ingresso sarà totalmente gratuito per gli eventi che, nell’ambito della manifestazione, si svolgeranno presso 6 dei 7 “piccoli tesori” (tra i quali il Museo Carlo Bilotti e Museo Pietro Canonica, nel territorio del II municipio), la cui programmazione culturale partirà in occasione di Musei in Musica, per proseguire fino al 6 gennaio 2015.

Musei del territorio.

Museo Carlo Bilotti, sabato 6 dicembre:
– Reading di Adolfo Margiotta ore 20.00 e alle ore 22.30. Diretta Twitter e contest su Instagram #MUSIca14 Apertura straordinaria del museo dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00) con ingresso gratuito. Sarà possibile visitare anche la mostra “Imago Mundi – Luciano Benetton Collection. L’Arte dell’Umanità”.
- 8 dicembre Antonello Salis (pianoforte e fisarmonica) in concerto alle ore 18.00 Prenotazione obbligatoria allo 06 06 08.

Museo Pietro Canonica, sabato 6 dicembre:
– Impressione, concerto, ore 20.30 e ore 22.00. Apertura straordinaria del museo dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo
ingresso ore 01.00).

MACRO, sabato 6 dicembre:

– Folkmus Orchestra ore 20 – 02, ingresso libero. Torna la poliedrica Orchestra FolkMus composta  da 11 giovani musicisti
 provenienti da Estonia, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna. Cornamuse e tamburelli, chitarre e organetti e canti nelle varie lingue d’Europa. Un affascinante itinerario di balli e melodie senza frontiere.

– Don Pasta Food Sound System, ore 20 – 02, ingresso libero. Dj set, cooking live, proiezioni e performance per una notte tra cucina, teatro, vinili, immagini, musica, cucina con i prodotti della Tuscia. Musica: Soul Food Orchestar Immagini: DDG e Antonello Carbone.

– Acquaragia Drom. Rom Kaffèe. Canti e balli dalle province zingare italiane, ore 21.00, ingresso libero. Occasione speciale per ascoltare live uno dei gruppi storici della musica popolare italiana, molto conosciuto per i suoi spettacoli divertenti e per il grande coinvolgimento del pubblico. E in scena si balla! Rita ed Elia lasciano i loro strumenti per portare tutti nel cuore di una di un matrimonio, di una animata festa gitana intorno ad un grande fuoco da campo.

– Rock me! Baby (please)@MACRO, ore 21, 22 e 22.30, biglietto d’ingresso 1 euro, con lo stesso biglietto si potrà visitare anche le mostre temporane ospitate e le collezioni permanenti.

GNAM, sabato 6 dicembre:


- Human as possible, ore 20.30, 22.30 e 24.00, biglietto 1 euro. Progetto elettronico di Giovanni Di Giandomenico e Marcello Cangemi, che racconta le metamorfosi di un’umanità contemporanea ancora possibile, tra speranze e disillusione.

Social network e Musei in Musica. Durante la notte di Musei in Musica tutti potranno condividere la propria esperienza su Facebook e Twitter e partecipare ad un contest su Instagram utilizzando l’hashtag #MUSica14. I tre autori delle foto più belle, scelte dalla community e dall’Assessorato alla Cultura, Creatività̀ e Promozione Artistica di Roma Capitale, avranno la possibilità̀ di ricevere due biglietti a scelta tra le mostre: “Henri Cartier-Bresson”, “Tiepolo: I colori del disegno” e “Artisti dell’Ottocento: Temi e Riscoperte“. Dalla notte di Musei in Musica sarà̀ possibile condividere la propria visita ai musei anche con gli hashtag #vivimusei e #7museigratis.

 Sembra che non si possa far altro che andare!!

Per ulteriori informazioni: Musei in musica

Piera Francesca Mastantuono

(4 dicembre 2014)