Home Cultura

Cultura

La pedagogia del desiderio per sognare e essere liberi

Projeto Axè attraverso l'ArtEducazione riesce a far emergere i desideri a bambini che non riescono più a provarne o pensano di non poterseli permettere

L’alfabeto delle parole che ci mancano: “u” di umanità

Fare comunicazione con le parole di cui ha bisogno la democrazia. Di "umanità" parlano i nonni Gabriel Baudet Vivanco, cileno, e Stefano Caccialupi, italiano.

La Pace Run sullo sfondo di cinquemila disegni per la pace

Il 21.9 si è celebrata la Giornata della Pace, indetta dall’ONU, con una corsa a staffetta organizzata da Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run Italia
Confini in Croazia. Fonte blitzquotidiano

I confini: luoghi di morte, business, diritti sospesi

Io sono confine: il libro del profugo S. Khosravi, tra autonarrazione e analisi sociologica, rivela ipocrisie e limiti delle democrazie occidentali
DesertoMare

DesertoMare: incontro con Fernando Battista

Fernando Battista parla di DesertoMare, spettacolo/azione coreografica/teatrale, sintesi finale del suo laboratorio di DanzaMovimentoTerapia
Gino Clemente

Gino Clemente, regista del sequel de “La mia classe”

Gino Clemente, già sceneggiatore del film “La mia classe”, torna a raccontare da regista cosa è cambiato in 6 anni attraverso le storie degli stessi ragazzi.

Lucha y Siesta: luogo da cui ripartire, non da chiudere

Lucha y Siesta non si vende: un progetto di riqualifica e luogo dedicato alle donne che ne hanno bisogno non può rischiare lo sfratto.

L’alfabeto delle parole che ci mancano: “p” di persona

Fare comunicazione con le parole di cui la democrazia ha bisogno. Di "persona" parlano gli insegnanti Ghiath, curdo siriano, e Lucia, italiana.
The perfect Candidate

76 Mostra d’arte cinematografica di Venezia: donne in prima fila

Al via il 28 agosto al Lido la Mostra del cinema di Venezia dove le tematiche politiche degli anni scorsi lasciano il posto a racconti intimisti
conseguenze dei disastri ambientali. Foto IOM

Il migrante mette a nudo una cultura ancorata al passato

Partendo dalla sua esperienza di expat, nel libro Migranti per caso la Rigotti analizza il linguaggio dell'immigrazione e aspetti arretrati della nostra cultura