Siamo Umani: Business Lab per “inventare” il lavoro

Il 70 per cento del gruppo è composto da donne, in linea con gli obiettivi del bando di Intersos e Unchcr :PartecipAzione 2019 per l’empowerment femminile

I confini: luoghi di morte, business, diritti sospesi

Io sono confine: il libro del profugo S. Khosravi, tra autonarrazione e analisi sociologica, rivela ipocrisie e limiti delle democrazie occidentali

DesertoMare: incontro con Fernando Battista

Fernando Battista parla di DesertoMare, spettacolo/azione coreografica/teatrale, sintesi finale del suo laboratorio di DanzaMovimentoTerapia

Gino Clemente, regista del sequel de “La mia classe”

Gino Clemente, già sceneggiatore del film “La mia classe”, torna a raccontare da regista cosa è cambiato in 6 anni attraverso le storie degli stessi ragazzi.

L’alfabeto delle parole che ci mancano: “p” di persona

Fare comunicazione con le parole di cui la democrazia ha bisogno. Di "persona" parlano gli insegnanti Ghiath, curdo siriano, e Lucia, italiana.

76 Mostra d’arte cinematografica di Venezia: donne in prima fila

Al via il 28 agosto al Lido la Mostra del cinema di Venezia dove le tematiche politiche degli anni scorsi lasciano il posto a racconti intimisti

Il migrante mette a nudo una cultura ancorata al passato

Partendo dalla sua esperienza di expat, nel libro Migranti per caso la Rigotti analizza il linguaggio dell'immigrazione e aspetti arretrati della nostra cultura

Viaggio tra i vicoli di Mazara del Vallo, città multiculturale

L'italo-tunisino Hosni Mejri, giovane guida turistica, racconta i segreti di Mazara del Vallo, da secoli città multiculturale, passando dalla Casbah alla Moschea

Il Canto libero delle stelle Mediterranee

Un'epopea delle storie delle cantanti arabe -musulmane che facendosi forti della propria "voce" sono riuscite a opporsi agli schemi patriarcali

L’alfabeto delle parole che ci mancano: “o” di ospitalità

Fare comunicazione con le parole di cui la democrazia ha bisogno. Di "ospitalità" parlano i portieri Roberta, italiana, e Nadim, bangladese.

Dossier Viminale: cos’è cambiato dal 1° agosto 2017?

Meno sbarchi dalla Libia, Egitto e Tunisia, in crescita quelli dalla Turchia, Algeria e soprattutto dalla Grecia. Tagli drastici e non proporzionali sull'accoglienza.

Decreto sicurezza bis “qualcuno dovrà pagarne le conseguenze”

Il direttore di Open Arms denuncia il disprezzo della vita umana delle istituzioni italiane con il varo della nuova legge contro l'immigrazione clandestina

In Romana