Progetto Web Factory: laboratori audiovisivi a favore delle diversità

Per contrastare le discriminazioni razziali attraverso l’uso del web, l’Associazione Generazione Moderne, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e la partecipazione della provincia di Pesaro, Urbino e del Comune di Torino, hanno aperto le iscrizioni ai corsi gratuiti per le prime Web Factories Multiculturali, rivolte a giovani ragazzi immigrati di prima e seconda generazione di età compresa tra 15 e i 25 anni, interessati al settore del video-making e del giornalismo.

Il Progetto consiste nella realizzazione di laboratori di produzione audiovisiva con il fine di raccontare le esperienze positive dell’integrazione, incentivando il dialogo interculturale ed una corretta analisi dei temi riguardanti la discriminazione sociale. Ai giovani coinvolti sarà fornita una formazione completa sulle tecniche di scrittura giornalistica e pubblicitaria per il web, sulle tecniche di ripresa e di editing di contenuti audiovisivi digitali, e sulle tecniche di gestione e pubblicazione di contenuti per il web

Luoghi L’iniziativa si svolgerà in tre citta: Pesaro, Torino e Roma. Ciascuna Web Factory produrrà contenuti di tipo informativo, pubblicitario e divulgativo in analisi al multiculturalismo, alla convivenza tra i giovani di diverse culture e a favore della valorizzazione delle diversità culturali. Gli elaborati finali saranno ospitati dalla web tv giovanile europea Europocket TV, presente in sette città italiane tra cui Roma, Pesaro e Torino.

Iscrizioni rimarranno aperte fino al 10 dicembre. Sarà possibile partecipare a corsi, con data di inizio a dicembre, mandando un’e-mail di presentazione personale all’indirizzo: webfactory@generazionimoderne.it, indicando data e luogo di nascita, nazionalità, città di residenza e contatti. I candidati saranno selezionati sulla base del possesso dei requisiti e della motivazione a partecipare, fino ad esaurimento posti.

Melissa Neri
(10 settembre 2010)