Festival polacco delle arti unite, omaggio a Milosz

Czeslaw Milosz (1911-2004), poeta polacco

La nona edizione del “Corso Polonia, Festival Polacco delle Arti Unite”  ha preso il via in questi giorni e si concluderà il 30 giugno. Mostre, concerti, letture, cinema e spettacoli che guideranno il pubblico romano verso la Polonia. “Una rassegna culturale per far conoscere tutte le componenti etniche e culturali di un paese di cui in Italia si sa ancora poco” ha spiegato Jaroslaw Mikolajewski, direttore dell’Istituto Polacco. Il festival, inaugurato il 16 maggio, è stato aperto con una serata dedicata alla cultura Rom, una delle tante realtà presenti in Polonia: “abbiamo voluto ricordare il loro sterminio durante la seconda guerra mondiale, affinché non siano dimenticate le sofferenze di un popolo che troppo spesso non ha voce” ha detto Mikolajewski. Un giorno dedicato alla memoria ma anche al divertimento. L’evento più atteso della serata, a cui hanno partecipato più di 500 persone, è stato l’esibizione dei Caci Vorba , gruppo polacco-ucraino molto apprezzato in tutta Europa.

Corso Polonia, Festival Polacco delle Arti Unite “Il nome della manifestazione racchiude la volontà di mostrare al pubblico italiano quello che c’è di più interessante nella cultura polacca, a partire dalla poesia, vera protagonista del Festival”. La rassegna di eventi si concluderà all’Istituto Polacco – Via Vittoria Colonna 1 – il 30 giugno, giorno del centesimo compleanno di Czeslaw Milosz, poeta e saggista, insignito nel 1980 del premio Nobel per la letteratura: “rappresentante di una poesia senza casa”. Costretto all’esilio durante gli anni della guerra fredda si trasferì negli Usa , ma è a Roma che ha dedicato alcune delle sue più belle poesie. “L’obiettivo è quello di far conoscere ai romani un poeta che tanto ha amato la loro città”. Con tale proposito è stata inaugurata il 20 giugno all’Istituto Polacco la mostra fotografica “La mente prigioniera. La tirannia nella fotografia artistica polacca dopo il 1945”, ispirata all’omonima opera del 1953 di Czesław Miłosz.
Il 28 giugno sarà dedicato a Fryderyk Franciszek Chopin. I Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana – via Flaminia 118 – ospiteranno il film documentario “Fryderyk Chopin” realizzato dall’italiano Angelo Bozzolini e presentato l’anno scorso al Festival del Cinema di Roma, in occasione dell’anniversario della nascita del compositore. Dopo la proiezione seguiranno il concerto flautistico del duo Fulte O’clock, dedicato al Giappone e alle vittime del terremoto, ed del Motion Trio, fisarmonicisti che mescolano la musica di Varsavia a quella di Bucarest “un omaggio all’Ungheria che lascerà il 30 giugno la presidenza del Consiglio dell’Unione Europea alla Polonia” ha dichiarato Mikolajewski.

Cinema Tante altre iniziative sparse per la città ci condurranno alla scoperta di una comunità che rappresenta il 3° gruppo di stranieri a Roma dopo romeni e filippini. Da non perdere il 29 giugno l’incontro al Nuovo Cinema Aquila con il regista Jerzy Skolimowski, che dopo diciassette anni di silenzio è tornato nelle sale con “Essential Killing”, vincitore del Premio Speciale della Giuria all’ultima Mostra di Venezia. Un thriller politico che indaga la ferocia dell’istinto alla sopravvivenza dell’individuo.

Il programma dei prossimi giorni:
dal 25 al 29 giugno, ore 19.00 / 20.30
Nuovo Cinema Aquila, via l’Aquila, 68 – Roma
ingresso 4 / 5 euro

Rassegna dei film di Jerzy Skolimowski
In programma: “Segni particolari: nessuno”,  “Walk Over”,  “Barriera”,  “Mani in alto!”, “Quattro notti con Anna”, “Essential killing”. Tutti i film in versione originale con i sottotoli in italiano.

martedì 28 giugno, dalle ore 17.00
Sala Casella e Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana, via Flaminia 118
Giardini in musica
ore 17.00 – Documentario “Fryderyk Chopin” di Angelo Bozzolini, scritto da Angelo Bozzolini e Roberto Prosseda, con le voci di Fabrizio Bentivoglio e Margherita Buy (Italia 2010, col., 57’, produzione Fataka International) , ingresso libero.

ore 18.30 – Concerto flautistico del duo Flute o’Clock (Karolina Balinska, Ewa Liebchen)

ore 21.00 – Concerto del Motion Trio, trio di fisarmonica (Janusz Wojtarowicz, Pawel Baranek, Marcin Galazyn)

per prenotazioni e biglietti: promozione@filarmonicaromana.org tel.: 06 3201752

mercoledì 29 giugno, ore 20.00
Nuovo Cinema Aquila, via L’Aquila, 68 – Roma
ingresso 5 euro
Incontro con Jerzy Skolimowski e proiezione di “Essential Killing”,

giovedì 30 giugno, ore 19.00
Istituto Polacco di Roma, via Vittoria Colonna, 1 – Roma
ingresso libero
Chiusura del Festival
festa di compleanno di Czesław Miłosz, il giorno del centenario di sua nascita. Con Michał Szymanowski /pianoforte/.

Per informazioni:
www.istitutopolacco.it

Melissa Neri
(23 Giugno 2011)