Ziarul romanesc Piuculture: leggi e scrivi nella tua lingua

Il pubblico al concerto Romit tv
Il pubblico al concerto Romit tv

Oltre 4 mila persone hanno partecipato al concerto organizzato da Romit tv il 2 giugno al Teatro Tendastrisce, per festeggiare 1 anno di trasmissione della televisione italo-rumena sul canale 246 sul digitale terrestre. Lo spettacolo si è prolungato per sette ore con musica popolare degli artisti: Laura Lavric, Benone Sinulescu, Nicolae Botgros, Ion Paladi e Adrian Naidin, molto amati dal pubblico. Un pomeriggio positivo e unico per la comunità straniera più numerosa d’Italia. Si sono radunati due ore prima dell’inizio: una folla vociante, davanti all’ingresso, volevano entrare e prendere i posti nelle prime file, infatti l’ingresso era gratuito. La maggior parte erano donne, tante badanti e collaboratrici domestiche che alle 20.00 dovevano ritornare al lavoro. Per non mancare alla festa, alcune hanno portato anche gli anziani, presso i quali lavorano, in carrozzina o a bracetto. Hanno ballato e cantato insieme, perché nelle parole delle canzoni popolari si nasconde tutta la verità della vita che tocca l’animo rumeno e moldavo. Il ritmo della musica tradizionale non permette di stare seduti, fermi: nel ballo mano nella mano non si teneva conto della nazionalità o cittadinanza, è stata un’ opportunità per festeggiare e stare insieme, per riposarsi, per scaricare la fatica del lavoro, condividere la gioia e il dolore. Numerosi indossavano il costume nazionale, hanno avuto la possibilità di assaggiare il cibo tipico ed è stato distribuito del materiale informativo. Per molti è stata una delle più belle giornate della loro vita in Italia.

Paola Piva, Presidente di Piuculture, presenta la nuova sezione in rumeno del giornale
Paola Piva, Presidente di Piuculture, presenta la nuova sezione in rumeno del giornale

Piuculture ha lanciato la sezione in rumeno – ziarul romanesc – durante il concerto Romit tv. Paola Piva, la presidente dell’associazione ha parlato davanti a migliaia di persone dell’attività di Piuculture e del regalo fatto alla comunità romena e moldava: la possibilità di trovare l’informazione necessaria sulla salute, cultura, sport, religione, scuola nella loro lingua. Ha invitato tutti romeni e moldavi a scrivere le loro storie, preoccupazioni e perplessità a Piuculture e ha fatto un appello ai volontari di offrirsi per la traduzione degli articoli dall’italiano al rumeno.

 

 

Artisti e Organizzatori del concerto Romit tv
Artisti e Organizzatori del concerto Romit tv

Un anno di attività meritata per Romit tv che ha avuto la conferma dal pubblico di quanto è importante per loro avere una rete televisiva nella loro lingua, che gli consente di vedere i programmi del loro paese e quelli prodotti in Italia che trattano i problemi emergenti della comunità. Il successo della festa è dovuto a una buona organizzazione: la squadra Romit tv guidata dal presidente Emanuele Latagliata in collaborazione con gli sponsor, i parteneri media e 15 associazioni rumene e moldave hanno lavorato in armonia. Non sono mancati i rappresentanti delle autorità per fare i loro auguri e salutare la comunità: Adina Lovin, Primo Segretario dell’Ambasciata della Romania e Tudor Vasilica, il Console presso l’Ambasciata della Repubblica Moldova.

Raisa Ambros
(05 giugno 2013)

Leggi anche:

Ziar romanesc: dal 2 giugno leggi Piuculture

Romit, la tv della realtà romena in Italia

la-traduttrice-moldava-e-la-professoressa-italiana-contare-sullamicizia/

La Dacica di Ciubotaru: lo sport come stile di vita

Il contributo dell’immigrazione nell’assistenza familiare

Foto di Vittoria Mannu
[fsg_gallery id=”2″]