Uniti per il Cile: Libertà di movimento, Libertà dei movimenti

Sabato 9 novembre alle 14, ai piedi del Colosseo, si è riunito il corteo di Uniti per il Cile. Il corteo si è mosso dal Colosseo fino a piazza della Repubblica dove si è suonato e cantato per dare il proprio sostegno alla causa cilena. Migliaia i partecipanti che, nonostante il maltempo, sono scesi in piazza sfilando e cantando.

I cileni d’Italia hanno invitato i cittadini democratici a scendere in piazza in diverse città italiane in sostegno del popolo cileno in seguito alla repressione delle proteste voluta dal presidente Sebastián Piñera, numerose le associazioni ed i sindacati che hanno aderito con marce di solidarietà in tutta la penisola.

Le proteste in Cile hanno preso il via in seguito all’aumento del biglietto della metropolitana di Santiago del Cile, per molti in realtà è stato solo l’ennesimo sopruso dopo che il governo aveva reso, nel tempo,  sempre più elevati i costi di servizi fondamentali.

I cileni sono scesi in piazza in tutto il Cile contro le misure del governo e del Presidente Sebastián Piñera, la repressione delle proteste ha comportato morti, feriti e l’arresto di migliaia di persone

Le manifestazioni  in Italia sono state organizzate  da Uniti per il Cile che ha invitato alla mobilitazione affinché i diritti umani non vengano limitati nel paese dell’America Latina.