Progetto Anna Meo: il ponte tra la scuola e i genitori stranieri

anna meo

Le traduzioni finite, i materiali pronti, manca solo l’OK degli istituti. Sta per partire il progetto Anna Meo, una proposta dell’Associazione Piculture che vuole mettere a disposizione dei genitori dei bambini stranieri la guida alla scuola tradotta in due lingue delle comunità più presenti nel territorio – la comunità filippina e quella cinese.

Ci siamo accorti che la scuola non riesce ad avere nessun contatto con i genitori che spesso non conoscono l’italiano, o lo conoscono poco,” descrive il problema di partenza Lia Ghisani, presidente dell’Associazione Piuculture. I genitori, secondo Ghisani, spesso non sanno niente del funzionamento delle scuole in cui mandano i loro figli. “Gli stessi psicologi e i pedagogisti dicono che il bambino immigrato per andare bene a scuola deve fare in modo che la sua famiglia non sia un punto estraneo, ma che ci sia la possibilità tra scuola e famiglia,” spiega Ghisani, “per i bambini il rapporto tra la scuola e genitori é tanto importante quanto l’apprendimento della lingua italiana”

Nella fase preparatoria del progetto, dedicato ad una socia scomparsa più di un anno fa, sono stati tradotti nella lingua cinese e nella lingua tagalog le regole basi del funzionamento delle scuole: i regolamenti e la programmazione, i piani di studio. Attualmente l’Associazione, insieme alle scuole, sta organizzando la distribuzione dei materiali, che dovrebbero essere messi anche sui siti degli singoli istituti scolastici.

Il progetto Anna Meo, però, vuole offrire anche altro. “Abbiamo trovato anche due mediatrici linguistiche che mettiamo a disposizione delle scuole, “ spiega Ghisani. “Quando gli insegnanti vogliono incontrare i genitori filippini o quelli cinesi, ci sono queste due persone, che di mestiere fanno le mediatrici linguistiche, che possono fare da interpreti e aiutarli nel rapporto scuola – famiglia,” aggiunge.

Mentre si aspetta l’inizio ufficiale del progetto, l’Associazione ritiene importante coinvolgere altre istituzioni del territorio, in primis, il Municipio II.

Petra Barteková
(30 settembre)