Servizio Civile Universale: il 10 ottobre 2019 scade la domanda

Scade il 10 ottobre il bando per partecipare al Servizio Civile Universale, migliaia i progetti tra cui scegliere.

Cos’è il Servizio Civile

Il Servizio Civile Nazionale opera nel rispetto dei principi di cooperazione, solidarietà e utilità sociale nei servizi resi, anche con finalità di aiuto all’inserimento nel mercato del lavoro. Istituito con la legge 64/01, il SC si rivolge a ragazze e ragazzi, fino ai 28 anni di età, sia italiani che stranieri, con un regolare permesso di soggiorno o in attesa dello stesso. Può inoltre essere svolto sia in Italia che all’estero. Gli ambiti di intervento del Servizio Civile sono:

  • assistenza
  • ambiente
  • educazione e promozione culturale
  • tutela del patrimonio artistico
  • protezione civile
  • servizio civile all’estero

Chi può fare domanda

  • ragazze e ragazzi;
  • età dai 18 anni ai 28 anni e 364 giorni al momento della presentazione della domanda;
  • chi possiede la cittadinanza italiana, o di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, o di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • non avere condanne alla pena della reclusione superiore a un anno o aver commesso altri reati (maggiori info nel bando);

Come candidarsi

Per prima cosa è fondamentale scegliere un progettola domanda infatti dovrà essere inviata direttamente all’ente del progetto prescelto esclusivamente tramite la piattaforma DOL (domanda on-line). Ci sono due modalità per accedere al sistema DOL:

  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale;
  • i cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera,
    Islanda, Norvegia e Liechtenstein,  e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Sui siti web del Dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 14:00 del 10/10/2019.

La selezione

La legge predispone che sia l’ente a procedere alla selezione dei candidati. L’ente pubblica sul proprio sito internet, nella sezione dedicata al “servizio civile” sulla home page, il calendario di convocazione ai colloqui almeno 10 giorni prima del loro inizio, a pena di
annullamento delle selezioni.

I colloqui si svolgono in lingua italiana.

Terminate le procedure selettive, l’ente provvederà a pubblicare la graduatoria dei punteggi ottenuti dai candidati ai singoli colloqui, specificando la sede dove si svolgerà il progetto. Il termine per la trasmissione delle graduatorie è stabilito al 31 dicembre 2019, l’avvio in servizio dovrà in ogni caso avvenire entro il 30 aprile 2020. Ciascun candidato selezionato dovrà accedere all’area riservata del sito del Dipartimento, tramite SPID o le credenziali ottenute per accedere alla piattaforma DOL, e scaricare il  contratto di servizio civile firmato dal Capo del Dipartimento. Nel contratto sono indicati:

  • la sede di assegnazione,
  • la data di inizio e fine servizio,
  • le condizioni economiche e assicurative
  • gli obblighi di servizio. 

Il contratto fissa l’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio in € 439,50. Per gli operatori volontari impegnati in progetti che prevedono la permanenza all’estero si prevede che a tale somma si aggiunga una specifica indennità, nonché il vitto e l’alloggio.

Agnese Corradi
(25 settembre 2019)

Link utili:

Leggi anche: