Mundialido 2015: Capo Verde in festa anche senza vittoria

Mundialido 2015 Capo Verde Ucraina
Sabato 4 luglio si è svolta la finale del Mundialido 2015, torneo di calcio dedicato agli stranieri che vivono a Roma. In campo Capo Verde e Ucraina

Sabato 4 luglio si è tenuta la finale del Mundialido 2015 nella quale si sono affrontate due squadre, il Capo Verde e l’Ucraina, ma soprattutto due tifoserie agguerrite,  specie quella del Capo Verde: canti, balli suoni dei tamburi e tanto affetto per la propria formazione. Difficile non farsi trascinare in un’atmosfera quasi da carnevale. Anche se la vittoria è andata all’Ucraina, i tifosi capoverdiani non si sono scoraggiati, non stupisce che il premio miglior tifoseria sia stato vinto da loro. Un atteggiamento da veri sportivi.

Mundialido 2015: Fatima, mamma orgogliosa del giocatore del Capo Verde Dericksson.
Mundialido 2015: Fatima, mamma orgogliosa del giocatore del Capo Verde Dericksson

Fatima, mamma orgogliosa del calciatore Dericksson, 27 anni, maglia n 6 spiega:  “Qui ci conosciamo tutti, per noi ogni occasione è buona per fare festa, siamo allegri per natura e ci diamo sostegno a vicenda”. La prima cosa che salta all’occhio è che sembrano una grande famiglia gioiosa: bambini che ballano, ragazze che cantano a squarciagola, ragazzi che suonano i tamburi, i tifosi capoverdiani non si sono presi un attimo di pausa nell’animare l’atmosfera.

Alla domanda sui servizi utili per gli stranieri la maggior parte risponde con un sorriso e con occhi puntati sul campo. “Sono tante le cose di cui avremmo bisogno ma nei momenti di svago cerchiamo di non pensare ai problemi anche se risulta difficile. Ci sono mamme che hanno figli in Capo Verde, che sono venute in Italia per lavorare e assicurargli cosi un futuro migliore, ma pagano il prezzo di non poterli veder crescere” spiega un giovane capoverdiano. Sono persone che dimostrano di essere ben integrate: la maggior parte è in Italia da tanti anni e parla perfettamente l’italiano. Molti hanno la cittadinanza, alcuni invece la vorrebbero richiedere e sarebbero interessati a un sevizio di assistenza in tal senso. Nello stesso tempo però, mantengono un forte spirito comunitario: conservano i propri costumi e sono molto uniti.

Capo Verde premiato migliore tifoseria del Mundialido 2015
Capo Verde premiato migliore tifoseria del Mundialido 2015

I giocatori tengono la tifoseria capoverdiana con il fiato sospeso più volte, ma alla fine la vittoria va all’Ucraina con il risultato di due a uno. “Speravamo in una doppia festa visto che il 5 luglio celebriamo 40 anni d’indipendenza del nostro paese, sarebbe stato un bel premio per noi” dice Fatima mentre va a congratularsi con suo figlio, che le ha regalato emozioni bellissime. “Nello sport come nella vita c’è chi vince e c’è chi perde ma questo non è importante, i nostri ragazzi sono stati bravissimi e siamo orgogliosi di loro”,  esclama infine con un sorriso anche se si nota il dispiacere per l’esito della partita. La lezione che si può trarre: i problemi vanno affrontati con lo spirito giusto e soprattutto mai arrendersi.

Guarda la galleria fotografica completa in alta risoluzione su FlickrFoto di Antonio Fratticci, Sandra Fratticci, Giuseppe Marsoner

Ania Tarasiewicz

(8 luglio 2015)

Leggi ancheMundialido 2015: il calcio senza ostacoli e pregiudiziMundialido 2015: quando il calcio impara dalle differenzeIl Pelé Bianco e il torneo di calcio Mundialidoзайм на карту онлайн круглосуточно rusbankinfo.ru