Organizzazioni no profit: database #IoDonoSicuro

Organizzazioni no profit: metà degli italiani non ha fiducia

Le festività natalizie sono alle porte e per molti questo è il periodo dell’anno in cui ci si sente più solidali e si ha voglia di sostenere gli interventi di onlus, associazioni, fondazioni. Tuttavia, come sottolinea l’Istituto Italiano della Donazione (IID), metà degli italiani decide di non donare alle organizzazioni no profit per mancanza di fiducia. E questo impedisce a molte persone di impegnarsi economicamente per buone cause, anche se lo vorrebbero. Per ovviare a questa situazione l’Istituto ha lanciato “Dona senza sorprese”, una campagna di informazione sulla donazione consapevole, per costruire fiducia fra organizzazioni no profit e donatori.

Il Segretario Generale IID Cinzia Di Stasio afferma che la campagna nasce dall’esigenza di “riflettere sul rapporto che il terzo settore ha con i propri donatori, con i volontari e con i beneficiari, sul livello di trasparenza delle proprie comunicazioni, sulla capacità di valutare e condividere il proprio impatto”, chiarendo che “è importante anche considerare gli effetti delle recenti campagne di accusa indifferenziate contro le ONG che continuano a creare un sospetto generalizzato”.
Con queste premesse è stato creato il database Io Dono Sicuro, il primo del settore no profit composto da sole organizzazioni verificate dall’IID attraverso periodici controlli e in base ai principi contenuti nel codice etico Carta della Donazione.

È possibile accedere al database dal sito dell’Istituto Italiano della Donazione. Il donatore può scoprire quanti fondi le organizzazioni no profit destinano ai loro progetti e quanto a copertura dei costi di struttura, semplicemente consultando il grafico presente nella scheda descrittiva dell’organizzazione selezionata.

Le organizzazioni del database verificate sono consultabili nel documento dell’Istituto scaricabile dal sito e si occupano diverse aree di intervento:

  • Area ambiente e tutela animali
  • Area cooperazione internazionale, sostegno a distanza, adozione internazionale
  • Area fondazioni di comunità
  • Area lotta all’emarginazione sociale (nuove povertà, minori, anziani, disabili…)
  • Area ricerca scientifica e assistenza socio-sanitaria

No profit: le 7 regole della donazione sicura

Ecco una serie di consigli che aiutano a verificare se un’organizzazione si comporta in modo serio e trasparente.

1. Verificare che l’Organizzazione No Profit (ONP) si trovi all’interno del database IO DONO SICURO, a prova della sua affidabilità e trasparenza;

2. Visitare il sito web dell’ONP a cui si vuole donare per conoscere in modo dettagliato le attività che svolge;

3. Procurarsi le pubblicazioni dell’organizzazione no profit o contattarla per ottenere informazioni in modo diretto;

4. Accertarsi che l’organizzazione fornisca informazioni il più possibile complete e trasparenti sulla sua struttura (nomi degli organi di governo e di controllo, spiegazione chiara della propria missione) e sui progetti (finalità, modalità di realizzazione, costi, tempi, risultati attesi ed eventuali partner) che chiede di sostenere;

5. Verificare che l’organizzazione pubblichi il bilancio economico: un bilancio ha maggior valore se è certificato da una società di revisione indipendente o se viene fatto conoscere attraverso la pubblicazione su testate nazionali, oltre che sul sito dell’organizzazione stessa;

6. Accertarsi che l’organizzazione rediga un rapporto annuale delle attività (bilancio sociale o di missione) in cui sia specificato, per ogni progetto, il costo e i risultati ottenuti con i fondi raccolti;

7. Valutare quanti fondi ogni anno l’organizzazione destina al mantenimento della propria struttura interna e quanto viene destinato ai progetti esterni.

Elisabetta Rossi
(9 dicembre 2019)

Leggi anche: