Bonus colf badanti e baby sitter: come fare domanda

Con il Decreto Legge “Rilancio”, approvato in Consiglio dei Ministri mercoledì 13 maggio, i lavoratori che lavorano nelle famiglie, come colf, badanti e baby sitter, potranno ricevere un bonus.Il Decreto inoltre stabilisce la sanatoria per il lavoro domestico: dal 1 giugno al 15 luglio potranno essere presentate istanze per la regolarizzazione di colf e badanti. Il provvedimento è rivolto a lavoratori migranti ed italiani.Due sono i canali per ottenere la regolarizzazione:

  • può fare richiesta il datore di lavoro dichiarando un contratto di lavoro in atto dietro il pagamento di un forfait di 400 euro;
  • la domanda può essere presentata dal lavoratore con permesso di soggiorno scaduto entro il 31 ottobre 2019 che sia già stato impiegato. In questo caso ottiene un nuovo permesso di 6 mesi, da convertire in permesso di lavoro pagando 160 euro.

Bonus colf badanti e baby sitter: come funziona

Colf e badanti: è in arrivo il bonus. Foto: Google
Il bonus colf, badanti e baby sitter consiste in un’indennità di 500 euro mensili, versati in un’unica soluzione dall’INPS: quindi è un bonus di 1000 euro che si riferisce ai mesi di aprile e maggio 2020 e che è destinato a tutti i lavoratori domestici che a causa dell’emergenza coronavirus hanno perso, interrotto o parzialmente ridotto il proprio lavoro.

Bonus colf badanti e baby sitter: chi può fare domanda

Puoi fare domanda se: 

  • in data 23 febbraio 2020 hai in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva che supera le 10 ore settimanali.
  • non sei convivente del datore di lavoro
  • hai subito una comprovata riduzione di almeno il 25% dell’orario complessivo di lavoro a causa dell’emergenza covid-19
  • percepisci il reddito di cittadinanza fino al raggiungimento dell’importo complessivo di 600 euro
  • non percepisci l’indennità di disoccupazione, NASPI
  • non benefici del reddito di emergenza
  • non sei titolare di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità
  • non hai un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico.
  • non percepisci altre indennità previste dal Decreto “Cura Italia”, come i bonus partite IVA, autonomi, lavoratori stagionali, agricoli e dello spettacolo e collaboratori coordinati e continuativi

Bonus colf badanti e baby sitter: come presentare domanda

Colf e badanti titolari di contratto di lavoro domestico dovranno fare domanda direttamente all’INPS, che rilascerà il bonus in un’unica soluzione, pari quindi a 1000 euro per i mesi di aprile e maggio 2020.Le domande potranno essere inviate anche per il tramite di Istituti di Patronato.Per avere conferme e poter presentare domanda, si attende la pubblicazione del testo del decreto Rilancio. L’INPS attiverà il canale per l’invio delle domande direttamente sul sito.

Elisabetta Rossi(20 maggio 2020)

Leggi anche: 

  займ на карту онлайн круглосуточно rusbankinfo.ru