Festa della donna a Roma: tutti gli eventi interculturali al femminile

Festa delle donna a Roma: anche quest’anno saranno numerosi gli eventi della capitale in occasione della Giornata Internazionale della Donna, per continuare a combattere contro ogni forma di ingiustizia e disuguaglianza di genere. Sono tante le associazioni che hanno deciso di celebrare la ricorrenza attraverso iniziative che promuovono la conoscenza e la riflessione sull’essere donna. Scrittura, musica, cinema, letture, incontri: per chi voglia festeggiare la Festa della donna ce n’è davvero per tutti i gusti.

La Casa Internazionale delle Donne sarà attiva per tutto il mese di marzo e celebrerà la ricorrenza attraverso presentazioni di libri, rassegne cinematografiche e con l’inaugurazione di Feminism2, l’unica fiera dell’editoria delle donne in Italia, giunta alla seconda edizione. Con ospiti di calibro nazionale e internazionale, la fiera seguirà un filo conduttore, “Passa le parole”, che vuole sottolineare quanto i libri trasmettano saperi, per creare confronti di genere e culture. Madrine dell’evento saranno la scrittrice Michela Murgia e la storica statunitense Max Dashu, attivista femminista, che taglieranno il nastro alle ore 14.00 di venerdì 8 marzo. Per il cinema invece, il progetto “Regia alle Donne. Film e incontri con le registe divario (di) genere” prevede un ricco programma di proiezioni, alle quali parteciperanno le registe dei film presentati, e che continuerà per tutta la stagione primaverile, fino al 18 giugno.

festa della donna
Festa della donna: alla Casa Internazionale delle Donne si inaugura la fiera dell’editoria al femminile Feminism 2

Si parlerà di donne e integrazione nella giornata promossa da Donna e Diritto e supportata da istituzioni e associazioni, che avrà luogo l’8 marzo alle ore 17.00 alla Sala XX in via di Torrenova 39/a. Sarà un incontro dedicato a conoscere e capire meglio le tematiche relative all’immigrazione, con uno sguardo privilegiato al ruolo delle donne. “Le Donne Marocchine in Italia. Integrazione: ruolo e sfide”, questo il tema dell’evento, avrà come ospiti esperti, docenti e istituzioni. Si parlerà di minori stranieri, centri culturali di aggregazione, integrazione linguistica e mediazione interculturale. Tra i relatori Fatima Mountari, che interverrà sui dati statistici relativi all’immigrazione femminile, Francesca Danese, presidente Forum Terzo Settore Lazio, Simona Pedrozzi, presidente di Donne nel Terziario, Nicoletta del Pesco, direttore di Piuculture, Luciana Cillari, dello studio legale BONADIES e Silvia Passerini, psicologa. La serata continuerà con musica dal vivo e un buffet di cucina marocchina.

donne
Festa della donna: si parla anche di immigrazione e integrazione. photo credit: StrettoWeb

“Donne migranti tra i due mondi” sarà il tema della Casa della Cultura a Villa De Sanctis, in via Casilina 665: giovedì 7 marzo, alle ore 15, si parlerà di donne, immigrazione e associazionismo delle donne immigrate. Alla fine dell’incontro, musica e un rinfresco offerto dagli organizzatori.

Dagli incontri alla musica: la Fondazione Musica per Roma, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Ambasciata di Spagna in Italia, Minimil e Etxepare l’8 marzo portano all’Auditorium Parco della Musica un concerto tutto al femminile: il duo spagnolo María José Barandiarán e María Mendizábal si esibirà in “Música entre mujeres”, una selezione di canzoni Italiane, spagnole, francesi, ebraiche e scozzesi. Un viaggio tra diverse lingue e tradizioni che combina le singolarità allegoriche e musicali delle diverse culture. Il concerto si terrà al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium alle ore 21.00.

Per una festa di incontri, magari davanti a una mousse artigianale, la Gelateria Splash in via Eurialo 100 invita all’incontro organizzato dall’Associazione Histoires “8 Marzo: Ci Siamo Anche Noi!”: racconti di donne italiane e migranti che insieme fanno conoscere la propria storia di vita ed integrazione. E attraverso questi racconti, sia di chi arriva, sia di chi accoglie, si cercherà di dare un significato più moderno ed attuale alla Festa della Donna. L’appuntamento è alle ore 17.30.

donne
Festa della donna: italiane e migranti si raccontano. photo credit: BandieraGialla.it

Alle donne che hanno dato un contributo decisivo all’evoluzione della musica nel continente latinoamericano, sarà dedicata “Tanto amor y avergonzada” (un continente con voce di donna), che avrà luogo al Nuovo Teatro San Paolo l’8 marzo alle 17.30. Con le loro voci le donne hanno dettato i ritmi del lavoro nei campi e nelle fabbriche, trascinato eserciti e guidato cerimonie sacre e pagane. La festa della donna sarà dunque un’occasione per ricordare e celebrare le grandi compositrici latinoamericane, come Consuelo Velásquez, Isolina Carillo e María Marta Serra Lima, Mercedes Sosa, Chabuca Granda e tante altre.

Il programma dello spettacolo, promosso dal Centro di Ricerca Interdipartimentale in Studi Americani (Università Roma Tre), con il patrocinio dell’IILA, comprende canzoni che descrivono temi e problematiche comuni al continente latinoamericano, come le questioni di genere, l’amore e la società, i diritti umani e civili, le donne e la rivoluzione, le donne e la terra, così come sono stati espressi da donne interpreti, autrici e compositrici.

Per tutte e tutti gli amanti della scrittura, l’Associazione Articolo 3 sta raccogliendo brevi scritti inediti, come poesie e composizioni, dedicati alle donne. Gli elaborati, che andranno inviati ad asso@articolo3.info entro il 5 marzo, verranno letti nel corso della serata del 7 marzo, in cui verrà proiettato il film di Marco Tullio Giordana “Nome di donna”. L’evento inizierà in via Tolero 9 alle ore 18,00 e dopo la proiezione del film prevede una cena su prenotazione.

Elisabetta Rossi
(03 marzo 2019)

Leggi anche: