Elezioni Romania 2019, come votare in Italia per le presidenziali

Elezioni Romania 2019, come e dove votare in Italia per le presidenziali. Anche chi vive all'estero ha il diritto e la possibilità di esprimere la sua preferenza.

Elezioni Romania 2019, come votare in Italia. Fonte, Google

Elezioni Romania 2019, il paese si prepara a scegliere il presidente che resterà in carica per i prossimi quattro anni. Appuntamento con le urne il 10 novembre, dentro e fuori i confini del paese. Anche i rumeni che vivono all’estero, infatti, potranno votare per le prossime presidenziali.

Che sia per turismo o per residenza, i cittadini che si trovano oltre il territorio nazionale possono scegliere tra due modalità per esprimere la loro preferenza:

  • via posta, ma solo se lo hanno richiesto entro il 15 settembre 2019.
  • nei seggi allestiti nello Stato in cui si trovano.

I rumeni in Italia sono quasi 1.200.000. Dalle date ai documenti necessari, l’Ambasciata di Romania in Italia ha fornito tutte le indicazioni per votare in uno dei 142 seggi della penisola.

Elezioni Romania 2019, come votare in Italia: seggi, orari, giorni

I rumeni in Italia che voglio partecipare alle elezioni presidenziali rumene del 2019 per poter votare devono semplicemente presentare un documento valido di identità rumena.

Le votazioni si svolgono dal venerdì alla domenica, secondo il seguente calendario:

  • Venerdì 08 novembre 2019, dalle 12,00-21,00;
  • Sabato 09 novembre 2019, dalle 7,00-21,00;
  • Domenica 10 novembre 2019, dalle 7,00-21,00.

Solo a Roma sono circa 181.248 i cittadini romeni che avranno la possibilità di scegliere anche dall’estero il Presidente a cui affidare il timone della Romania nei prossimi anni.

I seggi nella Capitale si trovano in tre sedi diverse:

 

 

50 per cento + 1 è il punteggio necessario per eleggere il presidente della Romania tra i 14 candidati, di seguito in ordine alfabetico:

  • John Banu, Partito Nazione Romena;
  • Dan Barna, Alleanza 2020 USR PLUS;
  • Ramona Bruynseels, Partito del Potere Umanista;
  • Viorel Cataramă, Destra Liberal;
  • Alexandru Cumpănașu, Indipendente;
  • Viorica Dăncilă, Partito Social Democratico;
  • Mircea Diaconu, Indipendente Alleanza “Un Uomo”: Alleanza dei Liberali e dei Democratici PRO Romania;
  • Hunor Kelemen, Unione Democratica Magiara di Romania;
  • Klaus Iohannis, Partito Nazionale Liberale;
  • Cătălin Ivan, Alternativa per la Dignità Nazionale;
  • Theodor Paleologu, Partito del Movimento Popolare;
  • Ninel Peia, Partito Popolo Romeno.
  • Sebastian Popescu, Partito Nuova Romania;
  • Bogdan Stanoevici, Indipendente.

Se non si dovesse raggiungere la soglia, sarebbe necessario un doppio turno. Il secondo appuntamento con le urne sarebbe nel fine settimana dal 22 al 24 novembre:

  • Venerdì 22 novembre 2019, dalle 12,00-21,00;
  • Sabato 23 novembre 2019, dalle 7,00-21,00;
  • Domenica 24 novembre 2019, dalle 7,00-21,00.

Elezioni Romania 2019, chi può votare in Italia alle presidenziali

Il Presidente della Romania è eletto a suffragio universale, uguale, diretto, segreto e liberamente espresso, si legge nel comunicato stampa diffuso dall’Ambasciata di Romania in Italia. Anche i cittadini che si trovano fuori dal territorio nazionale, indipendentemente dal motivo, conservano il loro diritto di voto, ma devono rispondere ai seguenti requisiti:

  • aver compiuto 18 anni, entro il giorno delle elezioni;
  • non essere sotto interdizione;
  • non avere a proprio carico condanne con sentenza definitiva che impediscono il voto.

I documenti di identità validi e ammessi per la votazione sono i seguenti:

  • carte d’identità, anche elettroniche e provvisorie;
  • passaporto semplice, anche elettronico, passaporto diplomatico temporaneo, passaporto diplomatico, passaporto di servizio;
  • per gli allievi delle scuole militari, è utile anche la carta di servizio militare.

Da nord a Sud tutti i cittadini rumeni con diritto di voto potranno esprimere la loro preferenza nel fine settimana elettorale di novembre.

Disponibile online la lista di tutti i seggi aperti in Italia e a Malta per le elezioni rumene dall’8 al 10 novembre.

Rosy D’Elia
(30 ottobre 2019)

Leggi anche