Il flash mob del Perù fa ballare piazza del Popolo

Flash mob Perù Roma
Il perù mostra il suo volto folkloristico in un flash mob a Roma

Siamo a Roma, le temperature sono roventi, ma questo non basta a fermare chi ha deciso di partecipare o assistere flash mob di danze tradizionali peruviane, organizzato dal consolato del Perù a piazza del Popolo.
Nella folla ci sono giovani, adulti, bambini, e anche Arcenio Cobba Balcazzar, lo straniero (peruviano) più anziano ad ottenere il permesso di soggiorno in Italia.

Tra i venditori ambulanti di ghiaccioli e i ballerini in prova, conosciamo Carlos, un percussionista professionista giunto dal Perù 24 anni fa, sorridente e dalla battuta pronta, e sua moglie Jenny, a Roma da 20 anni.
Gli inizi sono stati difficili, ma come spiega Jenny “il peruviano si dà fare, non rimaniamo mai con le mani in mano”, “appena arrivati in Italia abbiamo dovuto dormire da qualche amico e mangiare nelle caritas”. Per questo motivo i due si mostrano da subito molto contenti dei servizi mappati dai giovani di Infomigranti, e Jenny non perde occasione per parlarne con le sue amiche riparate all’ombra, “ai nostri tempi non c’era chi si preoccupava di spiegarci tutti questi servizi, trovare un consultorio è stata un’impresa”.
Oggi la migrazione dal Perù non è più così massiccia e la comunità peruviana è ben organizzata in Italia, infatti i partecipanti ci tengono a sottolineare che un flash mob come quello organizzato a piazza del Popolo non sarebbe stato nemmeno immaginabile 10 anni fa.

Durante le prove della selvatica, il balletto che aprirà le danze, incontriamo Milagros, giovane peruviana in Italia da 4 anni: parla benissimo l’italiano e Roma le piace molto “mi sono appoggiata da una mia zia e poi qui ho trovato lavoro”.
E’ molto emozionata per questo flash mob “in Perù ballavo ogni giorno, la musica ci accompagna in ogni momento”. Per tanti ragazzi come Milagros, la preparazione dell’evento è stata l’opportunità di tornare per un pomeriggio alle proprie radici o di scoprire le danze dei  genitori e dei nonni. Ed è per tale motivo che insieme a Monica, una delle insegnanti che hanno preparato i partecipanti per le diverse coreografie, alcune ragazze stanno pensando di organizzare un corso di danze tradizionali che possano diventare anche il nuovo punto di incontro per i giovani peruviani a Roma, ma anche per tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla cultura folklorica peruviana.

Ci lasciamo così, con la promessa di un nuovo appuntamento danzante.

Guarda la galleria fotografica in alta risoluzione su Flickr
Foto di: Sandra Fratticci, Giuseppe Marsoner, Stefano Romano, Marcello Valeri

 Jalila Dobere
(23 luglio 2015)


Leggi anche: