Cittadinanza

“L’Africa MEDIAta”: il Rapporto Amref sull’Africa nei Media

Pregiudizi e stereotipi nella narrazione di TV e stampa riguardo agli africani, raccontati alla presentazione di Amref "L'Africa mediata"

Rifugiati nella rete: le “maglie” dell’inclusione sul territorio

Un incontro per parlare di rifugiati e richiedenti asilo in Italia: molti gli ostacoli, altrettanti i servizi di supporto sul territorio

La marcia per la pace “Restiamo Umani” è arrivata a Roma

John Mpaliza, dopo esattamente quattro mesi dalla partenza, è arrivato in Vaticano con la marcia Restiamo Umani partita da Trento il 20 giugno, è arrivata il 19 ottobre a Roma. A Roma la marcia, accolta...
Ripa

Ripa dei Settesoli: l’inclusione sociale senza distinzioni

“Ripa dei Settesoli” offre non soltanto una Casa di accoglienza ma anche servizi essenziali ai fini del reinserimento sociale
Manifestazione Rete Kurdistan-Italia, 11 ottobre 2019 Foto Gma

Questione curda e USA: un abbandono che si ripete

Come e quando nasce la questione curda? E qual è il ruolo degli USA? Una storia lunga e un abbandono che si ripete.

Legge sulla cittadinanza, tappe del passato e prospettive future

Una nuova legge sulla cittadinanza ha una storia lunga 16 anni: le tappe del passato e le prospettive future verso ius soli e ius culturae.

Leone Moressa: Rapporto 2019 sull’economia dell’Immigrazione

Presentato a Roma il nono Rapporto sull'economia dell'Immigrazione realizzato dalla Fondazione Leone Moressa.

Imparare l’italiano giocando a calcio. Il progetto Paideia

Superare l’insicurezza quando si parla una lingua diversa, imparando a comunicare con il compagno di squadra e con l’avversario, dentro e fuori il campo sportivo”.

Activate Talks: giovani insieme contro l’hate-speech

Agli Activate Talks giovani italiani, migranti e rifugiati impegnati in prima linea, dentro e fuori la rete, in progetti di contrasto all’hate speech

Serve un salto culturale dell’Europa per riconoscere il fenomeno migratorio

Nel sesto anniversario del naufragio di Lampedusa, nella quale morirono 368 persone, ci auguriamo che il testo finale dell’accordo tra i ministri della Ue, preveda che l’Europa si faccia carico del salvataggio di tutte le vite umane in pericolo senjza distinzioni