Le parole contano

Le parole sono importanti, esprimono e formano il pensiero, modellano l’esperienza. Prestare attenzione alle parole che usiamo significa stare al mondo in modo consapevole e rifuggire dalla manipolazione di pensieri altrui. Le parole contano è una nuova rubrica in cui, a partire da oggi, vogliamo stimolare una riflessione su fatti dell’attualità riguardanti il mondo dell’immigrazione, usando come criterio interpretativo delle parole-chiave che rimandano alla nostra sfera culturale, al sistema di valori con cui ci rapportiamo alla realtà, al nostro immaginario. E ci faremo aiutare dai libri, saggi e narrativa, che contribuiscono a orientarci nel mondo d’oggi.

Guerra in Ucraina. Bombardamento a Kiev. Foto da Google

GUERRA – che mette alla prova l’idealismo dell’Europa

La guerra in Ucraina pone interrogativi a cui non eravamo abituati e mette alla prova gli ideali su cui è nata l'Europa
in fuga dalla guerra

Accoglienza – Il valore che la guerra vicina risveglia

Nell’Europa sconvolta dalla guerra in Ucraina la parola Accoglienza ha ritrovato il suo significato di valore umano. La guerra alle porte di casa nostra ha reso impossibile voltarsi dall’altra parte, come finora si è...
Lager libici. Fonte UNICEF/UN052608/Romenzi

Vergogna – Rinnovo Memorandum e lager libici

I centri di accoglienza in Libia sono veri “lager” e “criminale” è il trattamento dei migranti: queste le parole del Papa intervistato da Fabio Fazio lo scorso 6 febbraio; ciò avveniva alla fine della...
Sergio Mattarella

Dignità – Le sottili forme di razzismo che la negano

 Il Presidente Mattarella ha fatto della parola Dignità il perno del suo discorso di insediamento il 3 febbraio, declinandone il significato in tutti i settori della vita sociale e associandola anche all’opposizione al razzismo...